Lo yoga in gravidanza rappresenta l’occasione per la futura mamma di entrare in contatto con sé stessa e con il proprio bimbo, attraverso il respiro come principale strumento di consapevolezza del proprio corpo.

Gli esercizi proposti durante una lezione di yoga permettono di alleviare i disturbi più comuni della gravidanza, quali le tensioni lombo-sacrali, la pesantezza e il gonfiore degli arti inferiori.

Le posizioni Yoga offrono notevoli benefici in termini di tonicità muscolare in particolar modo dei muscoli del perineo, favoriscono il deflusso venoso e l’elasticità delle articolazioni del bacino e della zona pelvica.

Le tecniche di respirazione dello yoga sono di grande aiuto anche durante il travaglio e il parto in quanto un respiro lento e profondo tranquillizza la mente e soprattutto allevia il dolore delle contrazioni o aiuta a gestirlo.

L’utilità di questa disciplina antichissima non si limita solo ai benefici fisici, ma anche a quelli legati allo “spirito”: aumenta la fiducia nelle proprie capacità, aiuta ad ascoltare il proprio corpo e a rispondergli in maniera controllata ed efficace.

A chi si rivolge?

Il corso è proposto a tutte le donne in gravidanza a partire dalla fine del 1° trimestre in poi.

 

Per saperne di più vediamo insieme alcuni esercizi proposti dall’ostetrica Giulia Ferrari

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Per informazioni contattare una delle sedi dei Consultori Familiari Civitas.